BYK Additives & Instruments

Biotecnologia

Biotecnologia

Soluzioni a base biologica per il nostro domani

Le vernici antivegetative vengono in genere applicate a quella parte di scafo delle imbarcazioni che rimane sotto la linea di galleggiamento in modo da prevenire l’adesione di alghe e cirripedi che altrimenti farebbe aumentare la resistenza all’acqua e, di conseguenza, il consumo di carburante. A seguito di normative ambientali più severe introdotte in tutto il mondo, ivi incluso il divieto d’utilizzo del tributilstagno emanato dall’IMO (International Maritime Organization) nel 2008, si è arrivati allo sviluppo di nuovi rivestimenti marini e, in ragione dei diversi standard imposti nei diversi paesi, di molte varianti regionali degli stessi. Ciò rappresenta una delle maggiori sfide per i produttori di vernici antivegetative, che si vedono costretti a investire in ricerca e sviluppo una considerevole quota di tempo e denaro al fine di soddisfare i nuovi parametri introdotti da tali legislazioni. Dal momento in cui il tributilstagno è stato vietato dall’IMO, le molte vernici antivegetative alternative sviluppate utilizzano il rame come prodotto di base. Tuttavia, il rame, anche se in quantità limitate, si pensa che abbia effetti nocivi sulla salute dei pesci e sull’ambiente marino in generale.

Una delle tecnologie esenti da biocidi è la tecnologia con agenti di rilascio a base di silicone. Tale tecnologia non fa uso di biocidi in quanto si basa sull’effetto antiadesivo conferito alla superficie, che rilascia per attrito le alghe e gli altri organismi marini quando l’imbarcazione è in movimento. Lo svantaggio di tale tecnologia è che non funziona su tutte le imbarcazioni, essendo la sua efficacia in gran parte subordinata alla modalità di navigazione abituale dell’imbarcazione. Per questa ragione, ad esempio, risulta non adatta ai rivestimenti per yacht, soprattutto nel caso in cui l’imbarcazione rimane ferma al molo per la maggior parte del tempo. A prescindere dalle imposizioni legislative e regolamentari, i proprietari di imbarcazioni trovano nella riduzione del consumo di carburante, e di conseguenza dei costi operativi, motivazione sufficiente alla ricerca di una soluzione antivegetativa adeguata. A ciò si aggiunge una maggiore consapevolezza delle tematiche ambientali che giustifica l’uso di prodotti antivegetativi ecocompatibili che contribuiscano alla riduzione delle emissioni di CO2.

Prevenzione antivegetativa tramite ricerca di prodotti ecocompatibili

Eco Innovation Project A2M

La BYK-Chemie partecipa a un’alleanza per l’innovazione che persegue la ricerca finalizzata alla sostituzione dei prodotti tossici disponibili sul mercato delle vernici antivegetative con prodotti a base biologica. L’iniziativa è patrocinata dall’Agenzia esecutiva per la competitività e l’innovazione (EACI) della Commissione europea tramite il programma di eco-innovazione. L’obiettivo del programma è di modificare i comportamenti abituali di produzione e consumo e commercializzare la diffusione di tecnologie, prodotti e servizi con impatto ridotto sull’ambiente. L’iniziativa è stata lanciata a marzo 2013 e sarà sostenuta finanziariamente dall’EACI per un periodo di tre anni. 

I prodotti a base biologica prevengono i depositi vegetativi ma non uccidono gli organismi marini e non rilasciano nell’ambiente pericolosi biocidi. Si tratta di una soluzione ai depositi biovegetativi basata realmente sulla ricerca, in un quadro in cui ricerca e sviluppo sono sostenuti con vari progetti europei. La relativa tecnologia è di proprietà della BYK-Chemie GmbH dal 2013. La BYK-Chemie GmbH e i suoi partner lavoreranno assieme a questo progetto per rimuovere determinate barriere che attualmente impediscono il lancio sul mercato, tra le quali l’adempimento dei requisiti di legge in Europa e in USA. I prodotti a base biologica possono essere aggiunti a specifiche formulazioni di vernici, rimpiazzando composti tossici, quali il rame, oggi usati per prevenire la crescita di organismi marini sulla carena dell’imbarcazione. Tale soluzione sarà adatta sia al mercato dei rivestimenti per yacht che al mercato dei rivestimenti per imbarcazioni commerciali.

Project Updates

  • Project Meeting # 6 – 1st July 2014 (DK)
  • 2014 fouling season update meeting – 17th June 2014 (GER)
  • Project Meeting # 5 – 8th April 2014 (DK)
  • Project Meeting # 4 – 21st January 2014 (DK)
  • 2013 fouling season evaluation meeting – 22nd November, 2013 (GER)
  • Project Meeting #3 – 8th October 2013 (SWE)
  • Project Meeting # 2 – 11th June 2013 (DK)
  • WP 4/5 meeting - 19th April 2013 (DK)
  • WP 4/5 meeting – 6th March 2013 (DK)
  • Meeting with selected customer – 21st March, 2013 (GER)
  • Project Meeting # 1 (Kick-off) - 5th March, 2013 (DK)